Top
Perché aprire un’agenzia di aste giudiziarie e Immobiliari in franchising - Franchising e Business per investire al meglio nella tua nuova attività
fade
5466
post-template-default,single,single-post,postid-5466,single-format-standard,theme-flow,eltd-core-1.2.1,woocommerce-no-js,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Perché aprire un’agenzia di aste giudiziarie e Immobiliari in franchising

aste immobiliari e giudiziarie in franchising

Perché aprire un’agenzia di aste giudiziarie e Immobiliari in franchising

Aprire un’agenzia di aste giudiziarie e immobiliari richiede un investimento iniziale abbastanza contenuto rispetto ad altre tipologie di attività, inoltre il settore è attualmente in crescita, quindi può essere un business molto interessante, anche se non hai competenze in questo ambito.

Aste giudiziarie e immobiliari in franchising, di cosa si occupano

Le agenzie di aste giudiziarie e immobiliari offrono consulenza e supporto a 360° sull’acquisto di immobili messi all’asta. Non si occupano solo delle aste che derivano da vendite fallimentari, ma anche delle vendite di immobili confiscati alla malavita o a causa di reati di vario tipo. Il loro compito in sostanza è quello di facilitare l’acquisto a privati e aziende, valutando l’immobile, curando gli aspetti burocratici e presenziando all’asta al posto del cliente, anche perché acquistare un immobile ad un’asta non è così semplice come potrebbe sembrare.

Aste giudiziarie e immobiliari in franchising, cosa serve

Per aprire un’agenzia di aste giudiziarie e immobiliari è sufficiente un ufficio di modeste dimensioni, arredo minimal e software e hardware per la gestione. Se non hai esperienza nel settore avviare un’attività di questo tipo in autonomia può essere un passo azzardato, perché per offrire un servizio di consulenza professionale e competente bisogna avere una conoscenza approfondita sul mondo della aste giudiziarie. Senza contare i vari adempimenti burocratici.

La cosa migliore, quindi, è aprire un’agenzia di consulenza per aste giudiziarie e immobiliari in franchising, che richiede un investimento iniziale che varia dai 6.000 ai 15.000 euro. Tra i franchising più interessanti c’è senza dubbio Asta Subito, che chiede una fee d’ingresso di 6.000 euro, zero royalties per i primi 12 mesi (dal 13esimo mese 290 euro + IVA).

Matteo Bencini
Matteo Bencini

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

1Commento
  • Avatar
    D

    Info. Consulenza su aste immobiliari in franchising

Inserisci un Commento