Intervista a Ernesto Di Majo, il Temporary Manager esperto in franchising

Sicuramente avrai già sentito parlare di lui. Da oltre 30 anni, infatti, Ernesto di Majo si occupa di vendita consulenziale. L’esperto ha deciso di applicare questo approccio anche al settore del franchising, che come ripete spesso, è una cosa seria!

Non è un caso del resto che sia uno dei pochi modelli di business in grado di resistere alla crisi economica. Secondo Di Majo: «Il Franchising possiede un elemento che manca da molti, moltissimi anni nell’imprenditoria tradizionale: l’entusiasmo inteso come motore di tutto. Franchisor desiderosi di costruire qualcosa di grande e franchisee che condividono questi sogni per realizzare i propri. Questo fattore non viene “misurato” da nessun indicatore economico sociale ma è ciò che differenzia questa nuova classe imprenditoriale da quella che contribuì a generare il boom economico degli anni ’60».

Ma come si sceglie il franchisor giusto? Secondo Di Majo i fattori da considerare sono tanti, soprattutto perché non esiste quello giusto in assoluto, ciò che va bene per uno non è detto che vada bene per qualcun altro. Si tratta di un gioco di incastri, fra la disponibilità economica del futuro franchisee, le sue attitudini o il suo back ground, gli attuali trend di mercato, le analisi di mercato effettuate nella sua zona e le offerte presenti in franchising nel settore merceologico preso in considerazione. Come Consiglia Di Majo: «Per evitare brutte esperienze consiglierei al futuro franchisee di chiedere al potenziale franchisor qual è stato il motivo che lo ha spinto a trasformare la sua attività in un Franchising, dietro questa risposta si nasconde il futuro di quel franchisee…».

Diventare un franchisee significa anche saper rischiare, ma a volte la paura di fallire, soprattutto quando si decide di intraprendere qualcosa di nuovo, diventa paralizzante, come le sabbie mobili. Questo perché – a detta di Ernesto Di Majo – l’italiano medio non è abituato a fallire, per lui il fallimento equivale alla fine di tutto, eppure non è così. Come conclude: «Se chiediamo ad una persona di successo quanti fallimenti ci sono stati dietro ai suoi risultati attuali probabilmente scopriremo che ce ne sono stati molti ma molti di più di quelli che avremmo mai potuto immaginare. Chi non è pronto a fallire è meglio che non provi a fare l’imprenditore. Questo mercato non perdona, ma premia chi si rialza e lotta fino alla fine…».

E siamo d’accordo con lui, le storie dei grandi imprenditori, infatti, dimostrano proprio come una sconfitta possa diventare un punto di partenza per il successo. Grazie a Ernesto Di Majo per questa piacevole e interessante chiacchierata!

Matteo Bencini

Matteo Bencini

http:////www.franchisingclub.it

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Articoli che Potrebbero Piacerti

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *