Top
Franchising economici, le proposte da 5.000 a 10.000 euro - Franchising e Business per investire al meglio nella tua nuova attività
fade
5124
post-template-default,single,single-post,postid-5124,single-format-standard,theme-flow,eltd-core-1.2.1,woocommerce-no-js,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Franchising economici, le proposte da 5.000 a 10.000 euro

franchising economici

Franchising economici, le proposte da 5.000 a 10.000 euro

Conoscere il budget a disposizione è la prima regola per avviare un progetto, anche di franchising. Non è vero, infatti, che per aprire in franchising servono per forza cifre da capogiro. Ci sono attività che richiedono investimenti contenuti, senza contare la possibilità di aprire un franchising a costo zero.

Franchising economici fino a 10.000 euro

Aprire un distributore automatico in franchising può essere molto interessante. Questo tipo di attività, infatti, richiede un investimento di circa 10mila euro, ma non servono competenze particolari, né dipendenti. I costi da sostenere sono quelli di rifornimento e manutenzione, ma di solito il franchisor mette a disposizione del personale specializzato.

Un’altra attività interessante è il franchising di vini sfusi ed enoteca. Ci sono svariati brand che propongono condizioni economiche vantaggiose, tra cui Vino’s, costola di Divini Sapori. L’investimento iniziale è di 9.970 euro + IVA. Agli affiliati viene offerta una formazione tecnica di un giorno in loco e una formazione continua grazie a una piattaforma di e-learning. Inoltre, viene garantito assistenza nelle pratiche burocratiche, pacchetto start-up, marketing con stampa materiale pubblicitario e indicazioni per la distribuzione.

Se sei interessato al settore food puoi immaginare di aprire un bar in franchising. Tra i brand low cost più interessanti c’è sicuramente franchising bar gelateria Crema e Cioccolato, che con un investimento iniziale di soli 6.900 euro + IVA permette di aprire una gelateria con caffetteria. Sempre nel settore del food, ma a domicilio, uno dei franchising più quotati al momento è Chikito, che permette di consegnare pollo e patatine a domicilio. L’investimento è di 9.900 euro e non sono previste né royalties, né canone mensile.

Franchising economici 5000 euro e a costo zero

Quando si parla di franchising a costo zero non significa aprire un negozio senza soldi, è bene subito chiarirlo. Vuol dire avviare un’attività in franchising con un investimento monetario minimo. Con questa formula, solitamente, il franchisor non fa pagare alcuna fee d’ingresso, né royalties; offre arredamenti e attrezzatura in comodato d’uso gratuito e non impone vincoli di acquisto dei suoi prodotti, lasciando al franchisee la libertà di ordinare solo la merce desiderata e l’onere della ricerca del locale e delle opere murarie.

Ne è un esempio Kiss Caffè, un franchising dedicato alle cialde e alle capsule da caffè, che a oggi conta circa 100 negozi tra Italia e Spagna. A fronte di un piccolo investimento, paria 4.900 euro, il franchising a “costo zero” offre la progettazione e l’arredamento del locale, la formazione del personale e la prima fornitura della merce. Per avviare l’attività è sufficiente un locale anche di piccole dimensioni, a patto che si trovi una zona di almeno 30mila abitanti. Kiss Caffè non richiede royalties e non impone vincoli di acquisto minimo.

Matteo Bencini
Matteo Bencini

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Nessun Commento

Inserisci un Commento