Top
Diritto di recesso dal contratto di franchising - Franchising e Business per investire al meglio nella tua nuova attività
fade
5213
post-template-default,single,single-post,postid-5213,single-format-standard,theme-flow,eltd-core-1.2.1,woocommerce-no-js,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Diritto di recesso dal contratto di franchising

diritto di recesso franchising

Diritto di recesso dal contratto di franchising

Il contratto di franchising è disciplinato dalla Legge 129/2004, che impone sia al franchisor sia al franchisee una serie di obblighi a tutela di entrambe le parti in gioco. Può capitare che il franchisee, nonostante l’iniziale entusiasmo, non voglia proseguire l’attività e allora si chiede come recedere dal franchising e se è possibile.

Il diritto di recesso è contemplato anche nel contratto di franchising. Ne esistono due tipologie:

  • Recesso ordinario (o ad nutum)
  • Recesso straordinario (o per giusta causa)

Diritto di recesso dal franchising: il recesso ordinario

Il recesso ordinario consente ai contraenti di porre fine al contratto a prescindere dall’inadempimento dell’altra parte. Quindi è possibile sciogliere il contratto senza l’obbligo di dover giustificare la decisione. Questo tipo di recesso ha una diversa disciplina a seconda che il contratto di franchising sia a tempo indeterminato o determinato.

Se il contratto di affiliazione è a tempo indeterminato, le parti possono recedere in qualsiasi momento, previo congruo preavviso. Se il contratto di franchising è a tempo determinato, invece, le parti non possono recedere prima della scadenza, a meno che tale facoltà non sia prevista nel contratto (e quindi non prima di 3 anni come stabilito dalla Legge 129/2004).

Diritto di recesso dal franchising: il recesso straordinario

Il recesso per giusta causa, a differenza di quello ordinario, presuppone un inadempimento imputabile a una delle parti, che causa un danno al contraente che lo ha subito o che abbia minato il rapporto fiduciario tra le parti. In questo caso la parte può interrompere il rapporto contrattuale immediatamente e senza preavviso, salvo che sia stato disposto diversamente nel contratto.

Matteo Bencini
Matteo Bencini

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Nessun Commento

Inserisci un Commento