Top
Cosa sono le royalties e la fee d’ingresso nel franchising - Franchising e Business per investire al meglio nella tua nuova attività
fade
5796
post-template-default,single,single-post,postid-5796,single-format-standard,theme-flow,eltd-core-1.2.1,woocommerce-no-js,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Cosa sono le royalties e la fee d’ingresso nel franchising

contratto

Cosa sono le royalties e la fee d’ingresso nel franchising

Quando si decide di aprire un’attività in franchising una delle cose più importanti da valutare è il piano totale dei costi che si devono sostenere, non solo in fase di pre-apertura, ma anche successivamente. Vediamo insieme cosa s’intende per royalties e cos’è la fee d’ingresso.

Cos’è la fee d’ingresso nel franchising

La fee d’ingresso o diritto di entrata è la somma iniziale che l’affiliante deve versare una tantum al franchisor al momento della sottoscrizione del contratto di franchising, per ripagarlo dei servizi che quest’ultimo offre al franchisee in fase di avvio.

A livello normativo la Fee d’ingresso viene così definita dall’art. 3 della legge n. 129/2004:

<<[…]una cifra fissa rapportata anche al valore economico e alla capacità di sviluppo della rete, che l’affiliato versa al momento della stipula del contratto di affiliazione commerciale.

La fee d’ingresso, generalmente, comprende diversi servizi, quali:

  • Assistenza e consulenza (anche burocratica) in fase di avvio;
  • Studio di fattibilità, analisi dei progetto, redazione del business plan e analisi preventiva dei costi;
  • Condivisione del know-how aziendale;
  • Formazione e affiancamento del franchisee e del personale dipendente;
  • Manuale operativo;
  • Utilizzo del brand;
  • Utilizzo dell’immagine, del layout e del materiale brandizzato;
  • Supporto per la scelta del locale, progettazione e allestimento dello stesso;
  • Fornitura di software e hardware gestionali, di contabilità e magazzino;
  • Lancio dell’attività, inaugurazione e campagne pubblicitarie;
  • Fornitura del materiale pubblicitario e di comunicazione, di eventuali materiali espositivi e dei prodotti di vendita.

Formazione e affiancamento iniziale sono le voci più importanti ed è bene sempre valutare con attenzione l’ammontare della fee d’ingresso.

Cosa sono le royalties nel franchising

Con il termine di royalties s’intende il pagamento mensile di un determinato corrispettivo da parte del franchisee, a fronte della concessione del pacchetto di servizi offerto dal franchisor (uso del brand, know-how, formazione, ecc.).

A livello normativo, le Royalties sono definite dall’art. 1, 3° comma, lett. c) della Legge n. 129/2004:

<<[…]una percentuale che l’affiliante richiede all’affiliato commisurata al giro d’affari del medesimo o in quota fissa, da versarsi anche in quote fisse periodiche.>>

Non tutti i franchisor prevedono il pagamento delle royalties. Alcune reti franchising, infatti, propongono format senza royalties, garantendo comunque i servizi essenziali quali l’assistenza, la formazione e la consulenza.

Matteo Bencini
Matteo Bencini

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

2 Commenti
  • Avatar
    Antongiulio Viscione

    Vorrei segnalarvi che non condivido la definizione di Royalty (si usa la parola al singolare perchè, come parola straniera, in un contesto in lingua italiana è assoggettata alle regole grammaticali italiane – fonte: Accademia della Crusca).
    Il suo blog recita:
    “Con il termine di royalties s’intende il pagamento mensile di un determinato corrispettivo da parte del franchisee, a fronte della concessione del pacchetto di servizi offerto dal franchisor (uso del brand, know-how, formazione, ecc.).”
    In realtà le Royalty rappresentano esclusivamente il corrispettivo del servizio di assistenza continuativa che il Franchisor presta a favore del Franchisee. La liquidazione delle Royalty può essere mensile, bimestrale, trimestrale, annuale, etc..
    Rimango a disposizione di tutti coloro volessero chiarimenti e/o approfondimenti in materia di franchising.

    • Matteo Bencini
      Matteo Bencini

      Salve Antongiulio e grazie per il suo commento. Royalties e royalty sono termini usati in modo equivalente, anche dalle associazioni nazionali che si occupano di regolarizzare il settore franchising come Assofranchising e Federfranchising.

      Per quanto riguarda l’aspetto semantico invece, si tratta di un compenso commisurato agli utili (o una percentuale sul fatturato o una quota fissa), solitamente mensile, che versa l’affiliato al franchisor in cambio di servizi, assistenza, pubblicità, notorietà, ecc. In soldoni è un modo per godere di tutti i vantaggi che derivano dal far parte di una rete.

      Siamo sempre aperti ad ascoltare diversi punti di vista.

Inserisci un Commento