Come finanziare il proprio progetto di franchising

come finanziare un'attività in franchising

Uno dei motivi principali per cui molte persone non aprono un’attività in franchising è la percezione di non poter finanziare l’impresa, ma prima di gettare la spugna, pochi degli aspiranti imprenditori ha esplorato davvero tutte le opzioni di finanziamento disponibili. Ecco, allora qualche dritta per verificare se la tua è solo una sensazione o la realtà.

Valuta la tua situazione finanziaria

Prima ancora di pensare al finanziamento, assicurati di avere una chiara comprensione della tua attuale situazione finanziaria e di avere un piano finanziario fattibile. Per fare ciò, dovresti buttare giù un bilancio personale delle entrate e delle spese esistenti. In questo modo potresti capire se riesci a “creare” dei risparmi, da investire poi in un’attività di franchising.

Considera le società finanziarie

Esistono diverse società di finanziamento che si occupano di prestiti a fondo perduto per aprire un negozio in franchising (es. Invitalia). In alcuni casi il finanziamento è in grado di coprire persino l’80% delle spese destinate all’apertura del locale.

Non sottovalutare il franchisor

Molti franchisor offrono assistenza per i finanziamenti. Questo significa che, anche se non offre un piano di finanziamento specifico, il franchisor saprà sicuramente consigliarti sulle fonti e le modalità di finanziamento più adatte.

Pensa fuori dagli schemi

Ci sono diversi modi per finanziare una qualunque impresa, compreso un’attività di franchising. Se non hai fondi da investire, un’alternativa potrebbe essere quella di avere un partner per condividere i costi iniziali di avvio.

Non tutti i franchising sono costosi

Alcuni franchising, come quelli a costo zero, richiedono un investimento contenuto e non prevedono royalties, né vincoli di acquisto minimo. Ne è un esempio Kiss Caffè, un franchising dedicato alle cialde e alle capsule da caffè, che a oggi conta circa 100 negozi tra Italia e Spagna. A fronte di un piccolo investimento, paria 4.900 euro, la progettazione e l’arredamento del locale, la formazione del personale e la prima fornitura della merce. Per avviare l’attività è sufficiente un locale anche di piccole dimensioni, a patto che si trovi una zona di almeno 30mila abitanti.

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Inserisci un Commento

You don't have permission to register