Top
Come aprire una farmacia in franchising - Franchising e Business per investire al meglio nella tua nuova attività
fade
5109
post-template-default,single,single-post,postid-5109,single-format-standard,theme-flow,eltd-core-1.2.1,woocommerce-no-js,flow-ver-1.6.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

Come aprire una farmacia in franchising

farmacia in franchising

Come aprire una farmacia in franchising

Aprire una farmacia in franchising o una parafarmacia in franchising può rivelarsi un’opportunità di business interessante. Le farmacie oggi sono un punto di riferimento non solo per l’acquisto di medicinali, ma anche di prodotti complementari come integratori, cosmetici, prodotti per l’igiene personale e la cura del corpo, prodotti alimentari specifici e molto altro.

Aprire una farmacia in modo autonomo richiede un investimento notevole, oltre che requisiti specifici. Qualora il titolare non sia un farmacista qualificato, dovrà assicurare la presenza di personale laureato in farmacia e regolarmente iscritto all’Ordine Nazionale dei Farmacisti per tutto l’orario di apertura dell’esercizio commerciale. Inoltre è necessario essere in possesso di una licenza, ottenibile tramite concorso pubblico o da terze parti (ma le cifre sfiorano i 6 zeri).

Farmacia in franchising, i vantaggi

Aprire una farmacia in franchising oppure una parafarmacia è senza dubbio più vantaggioso dal punto di vista economico, senza contare gli altri aspetti positivi, quali: brand già noto, know-how, assistenza continua, pubblicità.

Tra i brand di farmacie in franchising ti segnalo Lloyds farmacia del Gruppo Admenta Italia. Il contratto dura un minimo di 7 anni e prevede il restyling della farmacia nell’insegna e nel look finanziato a tasso zero e condizioni di acquisto molto competitive. Inoltre, offre la gestione della farmacia dal punto di vista commerciale, marketing, promozionale, gestione prezzi e formazione, con programmi mirati a valorizzare competenze e specializzazioni dei singoli.

Parafarmacia in franchising, cosa serve

Per aprire una parafarmacia non serve essere laureati, tuttavia per vendere farmaci è necessario comunque avvalersi della collaborazione di uno o più farmacisti. Inoltre si deve chiedere la registrazione della parafarmacia al Ministero della Salute, inviare la comunicazione per l’inizio dell’attività al comune ed effettuare l’iscrizione alla Camera di Commercio. In seguito alla verifica della documentazione inviata al Ministero della Salute, la parafarmacia ottiene un codice essenziale per l’acquisto e la commercializzazione dei farmaci e dei propri prodotti, anche online.

Tra i vari brand di parafarmacie in franchising, ti segnalo Chiedilo al farmacista, una realtà nata da un’idea della dottoressa Giuliana Ferreri, originaria di una famiglia di farmacisti. L’affiliazione prevede un percorso formatura pre-apertura dedicato sia agli affiliati che ai collaboratori, nonché assistenza in tempo reale e follow up successivi pianificati di anno in anno.

Matteo Bencini
Matteo Bencini

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Nessun Commento

Inserisci un Commento