Aprire una friggitoria in franchising

friggitoria franchising

Un’attività ristorativa di grande tendenza negli ultimi anni sono le friggitorie, insieme al food delivery e allo street food. Si tratta, infatti, di un mercato in ascesa, che in alcuni casi è capace anche di esaltare i prodotti locali.

Come aprire una friggitoria in franchising

Per aprire una friggitoria in franchising, oltre alla stipula del contratto con il franchisor, è necessario seguire un iter ben preciso, quale:

  • Aprire una partita IVA;
  • Registrarsi presso INPS e INAIL per adempiere agli obblighi contributivi ed assicurativi presso il registro delle imprese;
  • Rispettare i parametri d’igiene e di sicurezza voluti dalla legge;
  • Presentare la S.C.I.A. (la dichiarazione di inizio attività, N.d.R.) presso il comune di residenza almeno 30 giorni prima dell’inizio dell’attività;
  • Seguire il corso HACCP (ex libretto sanitario);
  • Seguire il corso S.A.B. (Somministrazione di Alimenti e Bevande, ex REC).

Friggitoria in franchising, i brand di successo

Tra i franchisor più interessanti in questo settore c’è senza dubbio Friggiò. Per affiliarsi al brand l’investimento minimo è di 10 mila euro, non è richiesta alcuna esperienza o titolo nell’ambito della ristorazione e l’affiliato viene formato all’utilizzo di tutte le attrezzatura. È richiesta la fee d’ingresso (no royalties) e il locale deve essere almeno di 25 mq. Il franchisor, inoltre, supporta l’affiliato nel disbrigo delle pratiche burocratiche e garantisce l’allestimento del locale in soli 30 giorni lavorativi.

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Inserisci un Commento

You don't have permission to register