Perché scegliere il franchising e aprire gelateria self service

Foto di Pexels.com

Il gelato è un alimento molto amato, non solo dai bambini e non soltanto nella stagione estiva! Viene consumato, infatti, anche nei mesi più freddi e nei gusti più originali e salutari. Una delle ultime frontiere è la gelateria self service o gelateria automatica. A proporre questo nuovo format sono state soprattutto le reti franchising e l’idea può rivelarsi un ottimo investimento per vuole mettersi in proprio!

I lato più accattivante delle gelateria automatiche è la possibilità di personalizzare il gelato, quindi di vivere un’esperienza divertente e creativa. L’iter, infatti, è sempre lo stesso: si sceglie il cono o la coppetta, si riempie con uno o più gusti, si guarnisce con tutto quello che si desidera e infine si va alla cassa e si pesa il prodotto.

Gelateria self service in franchising, cosa serve

Per aprire una gelateria automatica sfruttando l’affiliazione commerciale è necessario:

  • aprire la partita IVA
  • iscriversi al Registro delle Imprese
  • Comunicare l’inizio dell’attività
  • Aprire le posizioni Inps e Inail
  • Inviare la comunicazione unica alla Camera di Commercio
  • Ottenere gli attestati SAB e HACCP
  • Ottenere gli attestati l’agibilità del locale
  • Ottenere il permesso per esporre l’insegna.

L’iter quindi, è lo stesso di una gelateria tradizionale, con il vantaggio però di ricevere tutto il supporto per gli adempimenti burocratici, l’ottenimento di licenze e attestati, la scelta del locale, la ristrutturazione e l’allestimento dello stesso. Senza contare l’uso di un brand già noto, la formazione, la fornitura delle materie prime e dei macchinari.

Gelateria self service, i brand su cui puntare

Tra i brand di gelaterie automatiche più gettonati ci sono:

Gelateria Mu: è una gelateria artigianale in franchising, che ha scelto materie prime di qualità. La preparazione, infatti, non prevede l’uso di conservanti e di grassi idrogenati. L’investimento è di 70.000 euro, è prevista la fee d’ingresso, ma non le royalties.

Sweety Gelato: è un altro format interessante, anche se per il momento ha attecchito solo a Roma. Il sito è da qualche tempo in fase di aggiornamento. Appena sarà possibile, forniremo tutti i dettagli.

Ke Gusto: è un brand molto interessante poiché non sono previste fee d’ingresso e royalties. Il progetto (escluso le opere murarie) parte da 39.000 euro chiavi in mano.

Matteo Bencini

Matteo Bencini

http:////www.franchisingclub.it

Ciao! Mi presento, mi chiamo Matteo Bencini e sono titolare della catena di negozi in franchising DIVINI SAPORI. Dal 2012 faccio franchising e da Gennaio 2019 ho deciso di iniziare a scrivere le mie esperienze ed aiutare le persone come te a scegliere il miglior Brand per la propria attività ed il proprio futuro. Ti aspetto sul forum per conoscerti... A presto!

Articoli che Potrebbero Piacerti

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *